TRENTA: SANTANCHE’ , ATTACCO A MELONI PER DISTOGLIERE DA CASO

Trenta: Santanche’,attacco a Meloni per distogliere da caso (ANSA) – ROMA, 19 NOV – “Per spostare l’attenzione da ‘casa Trenta’ il M5S riesce nella piu’ squallida delle imprese: strumentalizzare indegnamente l’emergenza di Venezia e attaccare Giorgia Meloni stravolgendo la realta’, in perfetto stile ‘fake news’ grillino. L’attacco di oggi degli ex paladini anti-casta, che ormai girano in auto blu, vivono in case di pregio e governano con Renzi e la Boschi, e’ sul numero di assenze della Meloni in Aula alla Camera. A questi signori ricordiamo che la Meloni e’ un segretario di partito e come tale ha il compito di girare l’Italia, di incontrare i cittadini e di trasformare le loro istanze in proposte da portare in Parlamento. Per questo oggi la Meloni, che fa bene il suo lavoro, e’ terza nella classifica dei deputati per produttivita’”. Lo dichiara in una nota la senatrice di Fratelli d’Italia Daniela Santanche’. “Lo stesso discorso non vale per ‘mister poltrona’ Luigi Di Maio – continua – al governo ha prodotto solo nuove tasse come dimostra la manovra economica e da ministro del Lavoro e dello Sviluppo ha ‘sviluppato’ solo crisi aziendali, prima di scappare alla Farnesina. Il M5S spieghi sul suo blog il caso Trenta e racconti perche’ oggi siede a Palazzo Chigi con i voti del Pd e di Mario Monti. Spieghi il lavoro di Toninelli e Fioramonti, spieghi perche’ a Roma il sindaco Raggi ha il record di assenze in Consiglio comunale e perche’ nel Consiglio regionale del Lazio non si hanno piu’ tracce del loro alleato Zingaretti. Non spetta al M5s giudicare il lavoro della Meloni ma agli italiani con il loro voto, sempre che i paladini della democrazia diretta si stacchino da quelle poltrone, escano dal Palazzo in cui si sono asserragliati e consentano gli italiani di esercitare la propria sovranita’”.

Related Posts
Iscriviti alla newsletter
Contatti